Parole come comunuità, amicizia, collaborazione, solidarietà tornano a diffondersi e acquistano nuovi significati nel momento dell’emergenza. E le persone più attente rimarcano come questa attenzione debba estendersi a tutto il Paese, sotto il segno che ne rappresenta l’unità e diviene simbolo di speranza. 

Così, da Torre Pellice riceviamo questa lettera dal nostro Collaboratore, Prof. Corrado Gavinelli e dall’Arch. Mirella Loik, e desideriamo estenderne il messaggio a tutti i lettori:

Cari amici,

Vi vogliamo rendere Partecipi (in questa contingenza terribile di diffusione, ovunque, del coronavirus) del nostro gesto di sostegno verso l’Italia, la più colpita nazione al mondo da questo contagio.
Nel nostro piccolo quartiere a Torre Pellice in Piemonte, dove abitiamo, un signore ha innalzato, per tutti gli abitanti di zona, una bandiera tricolore, in solidarietà con la intera comunità. E noi, nelle mura della nostra casa, sulla panca della zona-pranzo (che ci eravamo progettata inserendo, sull’angolo dello schienale, un gagliardetto di legno riportante l’intarsio della località e dell’anno in cui siamo venuti a risiedere in questo paese), abbiamo posato, sull’asta dello stendardo, una modesta (ma importante, perchè la osserviamo ogni giorno) bandierina domestica disegnata elementarmente a mano.

Il gagliardetto di casa Gavinellil-Loik.E si guardi la incredibile coincidenza: i numeri sono gli stessi (due 2 e due 0), ma interpolati: 2002 e 2020!

Un Augurio di Buon Proseguimento a Tutti

Corrado Gavinelli e Mirella Loik

Dalla comunità familiare alla comunità nazionale.

LEAVE A REPLY