Il Mediterraneo ha permesso l’incontro di culture millenarie e sulle sue coste si affacciano tre continenti. Si può navigare alternando partenze e approdi, in traghetto o in crociera, oppure si può percorrere tutto intorno, via terra, magari a bordo di una 500 vecchia di quarant’anni. È quello che racconta Danilo Elia in questo libro: un viaggio sorprendente che comincia a Bari, da sempre porta sull’Oriente, e continua a bordo del valoroso Cinquino tra Paesi e popoli dalle tradizioni che affondano le loro radici nella notte dei tempi. Da Tozeur agli chott del Sahara, dal centro carovaniero di Gadames alle Piramidi, dalla misteriosa Petra alle formazioni rocciose della Cappadocia, viene descritto un itinerario di circa 10mila chilometri tracciato all’insegna della lentezza, della curiosità, senza supporto, su strade difficili, tra oasi, dune di sabbia, medine mediorientali, con un mezzo in cui il guasto è sempre in agguato. Ma gli incontri e le esperienze valgono comunque qualche sacrificio, perché suscitare stupore sulla propria strada e poter assaporare l’ospitalità di molti non hanno prezzo.

acquista

Autore_è nato a Bari nel 1973. Scrive di viaggi su «Plein Air» e «Azione», e reportage su «East – Global geopolitics». Ha raccontato il suo primo viaggio in 500 da Bari a Pechino nel libro La bizzarra impresa (2006), tradotto anche in tedesco per il National Geographic

Amazon Image

letture frontiere

 

LEAVE A REPLY