Esce per l’editore TAB Edizioni di Roma l’ultimo libro di Olimpia Niglio, “Cultural Heritage. New Perspectives”. Una raccolta di scritti sul significato del Patrimonio Culturale, risultato di conferenze e seminari internazionali che l’autrice ha svolto durante il 2020 in differenti università del mondo.

Importanti cambiamenti sociali in questi ultimi anni ci hanno permesso di analizzare nuovi paradigmi del Patrimonio Culturale e di aprire nuove prospettive.

Il professor Wolfgang Welschthe, filosofo tedesco, afferma che l’idea separatista delle culture è stata superata grazie alla messa in rete delle stesse che oggi sono estremamente interconnesse tra loro. Gli stili di vita non finiscono più alle frontiere delle culture nazionali, ma vanno ben oltre queste, e si intersecano con altre culture.

Lo stile di vita della comunità non è più italiano o giapponese, ma europeo o globale. Le nuove forme di intreccio sono una conseguenza dei processi migratori, così come dei sistemi di comunicazione materiali e immateriali mondiali e delle interdipendenze e dipendenze economiche. Di conseguenza, gli stessi problemi di base o il progresso della conoscenza appaiono oggi anche in culture o in aree di studio un tempo considerate fondamentalmente diverse: per esempio, i diritti umani, l’ecologia, l’educazione, l’etica, ecc. Questi sono solo alcuni dei temi che oggi dobbiamo analizzare tra i paradigmi del Patrimonio Culturale.

Questo libro presenta pertanto una serie di interessanti riflessioni nate da seminari internazionali e che hanno avuto un ruolo importante nella riformulazione di nuove prospettive per la definizione del Patrimonio Culturale. Infatti, le nuove concezioni della cultura non sono solo concetti descrittivi o astratti, ma concetti concreti ed operativi. Così la comprensione di queste nuove prospettive – afferma l’autrice – costituisce un fattore attivo e fondamentale nella nostra vita quotidiana per un corretto approccio transculturale e quindi per un dialogo costruttivo con l’umanità. Il libro si conclude con un’appendice edita da Grazia Marchianò, estetologa e orientalista, responsabile del Fondo Scritti Elémire Zolla.

Informazioni

https://www.tabedizioni.it/shop/product/cultural-heritage-355?order=ordering+desc&series=2&section=collane

LEAVE A REPLY