Eravamo (quasi) sicuri che gli abiti degli astronauti fossero solo ingombranti scafandri indossati lontani chilometri e chilometri dalla Terra e che l’unico tipo di riflesso che lo spazio avesse sulla moda fosse legato a eventi a tema. Non è assolutamente così!

Tra il 2014 e il 2016, cinque astronauti dell’ESA provenienti dal Regno Unito, Francia, Italia, Danimarca e Germania sono in visita alla Stazione Spaziale Internazionale. In occasione di questa missione, sono state invitate dall’ESA in collaborazione con lo Science Museum di Londra 5 scuole di moda europee, ognuna del rispettivo paese d’origine degli astronauti per indagare il tema dello spazio nella moda e di come le innovazioni tecnologiche utilizzate nelle attrezzature spaziali potrebbero influenzare la vita quotidiana.
Un progetto: “Couture in Orbit” e 5 scuole di fashion e design europee: il Fashion Design Akademiet di Copenhagen, l’ESMOD di Parigi e di Berlino, il Politecnico di Milano e il Ravensbourbe di Londra.

L’obiettivo è stato quello di trasformare la pesantezza in leggerezza di tessuti innovativi e filati evoluti, di comprendere come anche i materiali più complessi e tendenzialmente inindossabili e non adatti alla moda possano invece essere impiegati in maniera ottimale nell’abbigliamento di tutti i giorni.
Sono state studiate le nuove tecnologie legate al fashion, ai materiali innovativi e altamente performanti, da quelli riflettenti a quelli assorbenti o connessi a dispositivi capaci di simulare i movimenti del corpo.
Ogni scuola ha lavorato ad un tema, dalla tecnologia all’ambiente, dall’innovazione per la salute alla nutrizione senza mai perdere di vista l’uso nella vita quotidiana di questi abiti. L’ESA ha fornito agli studenti i tessuti certificati per lo spazio e gli Sponsor hanno lavorato in sincronia per rendere le collezioni realizzabili.

Il 25 maggio 2016 allo Science Museum di Londra va in scena la sfilata finale del Couture in Orbit fashion LATES event, seguiamola sui Social #coutureinorbit @esa @sciencemuseum

Website: http://couture-in-orbit.tumblr.com/

LEAVE A REPLY